giovedì 12 luglio 2018

Impregnante per Legno cosa è e come si usa

Impregnante per legno, cos’è a cosa serve e come si usa

Ti può capitare che quando vuoi sistemare un oggetto in legno  non sai bene quali prodotti utilizzare.



La prima cosa che devi sapere è sicuramente quale sia il risultato finale che vuoi ottenere, infatti, capire quale risultato vuoi ottenere è alla base per comprendere i prodotti da utilizzare.
La prima domanda (e forse unica) che devi porti è: Voglio continuare a vedere la venatura naturale del legno?


Dato che in questo tutorial ti spiegherò cosa è ed a cosa serve l'impregnante per legno mi limiterò a parlare di quando si vuole continuare a vedere la venatura del legno.
L’impregnante per legno è un prodotto fondamentale, in grado di mantenere l’effetto naturale del legno, senza nasconderlo e senza ricreare un film coprente che ne annulla le caratteristiche principali.
impregna il legno senza creare un rivestimento, svolgendo anche una fondamentale attività protettiva.

IMPREGNANTI PER IL LEGNO, GUIDA ALLA SCELTA: ACQUA O SOLVENTE?



Impregnante  all’acqua o a solvente?


E' bene dire che gli impregnanti ad acqua non sono consigliabili per legno che contiene tannino ( rovere, noce, frassino, castagno)


 La ricerca sulle formulazioni ha permesso negli ultimi anni di raggiungere elevati livelli qualitativi sulle formulazioni a base d’acqua.

In questo senso l’intenzione sembra quella di limitare progressivamente l’impiego di impregnanti a solvente, sostituendone l’utilizzo per diversi interventi.

 L’impatto ambientale dei due prodotti è sensibilmente diverso: gli impregnanti all’acqua  sono ecocompatibili, meno inquinanti, a ridotte emissioni;

quelli a base solvente hanno banalmente una maggiore componente chimica con tutto ciò che ne consegue in termini di emissioni e problematiche relative allo smaltimento.


In termini di resa, siamo di fronte a prodotti per molti aspetti equiparabili, fra i quali non sussiste una differenza marcata.

Gli impregnanti a base d’acqua richiedono più attenzione nell’applicazione, ma di contro agiscono meglio sul legno. Rispetto agli impregnanti a base solvente consentono una maggiore traspirazione e un passaggio d’umidità più adeguato alle esigenze naturali di questo materiale, adattandosi più facilmente ai cambiamenti della fibra.

In termini di capacità di penetrazione, i passi avanti compiuti dalla ricerca negli ultimi anni sulle formulazioni, consentono di definire oggi gli impregnanti a base solvente e gli impregnanti a base d’acqua equiparabili.

Questo aspetto risulta di particolare rilevanza nel garantirne l’efficacia nel trattamento delle patologie da funghi e microorganismi.

Guarda il video


Guarda cosa puoi fare con gli impregnanti ad acqua e quali meravigliosi effetti puoi dare al legno con gli impregnanti usati sapientemente oltre ad una protezione ottima contro le intemperie ed il sole.